Username: Senha:  Ok
http://193.137.34.200/proj/fdtw/la_figura_elementalis_di_raimond
© 2021 From Data to Wisdom
Página actualizada a 21-09-2020
Página impressa a 02-08-2021

La figura elementalis di Raimondo Lullo. Evoluzione grafica e funzionalità gnoseologica.


Speaker: Carla Compagno (University of Freiburg - Raimundus Lullus Institut)


28th October 2020

17h (Portugal) / 18h (Central Europe)


Abstract

Il titolo della sessione è «La figura elementalis di Raimondo Lullo. Evoluzione grafica e funzionalità gnoseologica».  

Il maiorchino Raimondo Lullo (1232- 1316) visse e operò tra il XIII e il XIV secolo. In questa epoca controversa la conversione dei non cristiani diviene l'intento principale della sua vita.

Come è scritto nella sua autobiografia, la Vita coaetanea, Lullo riceve ad un tratto della sua vita una illuminazione divina sul monte Randa, che lo ispira a redigere il «miglior libro del mondo». Egli si impegna quindi a elaborare un sistema attraverso il quale i dogmi e le verità cristiane possano essere dimostrate con rationes necessariae, ovvero con ragionamenti necessari e argomentazioni dell'intelletto inconfutabili. Chiama questo sistema Ars basandolo su principi generali e comuni che le tre religioni monoteiste, cristianesimo, ebraismo e islam, possano accettare come piattaforma di incontro per la conversazione religiosa e filosofica. I principi della sua Arte vogliono riflettere tutto ciò che esiste in un linguaggio universale e condivisibile da tutti. Attraverso la corrispondenza tra lettere e questi principi, comuni e costanti, l'Arte propone e pensa le combinazioni che si ottengono formulando, negli intenti dell'autore, proposizioni logiche veritiere su Dio, il mondo, i dogmi e gli articoli di fede. 

La sintassi combinatoria dell?Arte lulliana si serve di veri e propri alfabeti, riassuntivi e rappresentativi di tutti gli enti esistenti, di tavole, che contengono tutte le combinazioni logiche delle relazioni tra gli enti, e di figure geometriche, con funzione mnemotecnica e simbolica. Archiviazione dati, tecnica comunicativa, regole discorsive e memoria sono dunque concetti ben presenti sin dal Medioevo e la filosofia lulliana ne è una delle manifestazioni. 

Nella videoconferenza di oggi ci si concentra sulla teoria dei quattro elementi all?interno del pensiero di Lullo e sulle sue rappresentazioni grafiche. 

Nella filosofia lulliana i quattro elementi sono costitutivi di tutti gli elementata, ovvero le sostanze corporee sublunari; i loro processi di mescolanza sono la base di tutti i processi naturali del mondo fisico.

La conoscenza di essi non risulta utile solo alla scienza medica, ma all'intera filosofia della natura, all'astronomia e alla cosmologia. I quattro elementi rimandano infatti alle dinamiche delle influenze astrali sulla vita degli uomini e di tutte le creature, poiché stelle e pianeti sono caratterizzati anch'essi da complessioni elementari. Lullo assegna ai quattro elementi le prime lettere dell'alfabeto (A, B, C, D) per poter esprimere i fenomeni naturali con formule combinatorie (AB, CD, etc.). Le formule combinatorie vengono poi inserite in figure geometriche base (cerchi, quadrati, triangoli) che offrono una rappresentazione figurativa del discorso logico applicato ai diversi ambiti della realtà; da qui si comprende il nesso tra filosofia naturale e arte lulliana. La base speculativa della teoria elementare lulliana in sé non è originale; essa affonda infatti le sue radici nelle antiche origini della storia del pensiero occidentale; e continua a costituire per tutto il Medioevo la chiave di lettura del pensiero e filosofico e medico. Originale risulta certamente la tecnica figurativa e la formulazione di un linguaggio artistico e formale che vuole presentarsi come piattaforma comune e universale per il discorso teologico e scientifico.


Bibliography

 (altri riferimenti verranno dati nel corso del seminario).

A. BONNER, «Ramon Llull: relació, acció, combinatòria i lògica mo-derna», Studia Lulliana 34 (1994), pp. 51-74. 
J. DAMBERGS, Blessed Raymond Lull's memory training tools, https://lullianarts.narpan.net/cont.htm
F. DOMÍNGUEZ, «Actualidad y vigencia de Ramon Llull», Actes del Congrés de Clausura de l?Any Llull. Ramon Llull, pensador i escriptor. Barcelona, 17-18 de novembre de 2016, ed. L. Badia, J. Santanach i Suñol i A. Soler i Llopart, Col?lecció Blaquerna 13 (Barcelona / Palma: 2018), pp. 17-48. 
M. PEREIRA, «Le opere mediche di Lullo in rapporto con la sua filosofia naturale e con la medicina del XIII secolo», Estudios Lulianos 23 (1979).
R. D.F. PRING-MILL, «Il microcosmo lulliano», ed. S. MUZZI; trad. F. TRECCIA e A. BAGGIANI CASES; pres. P. MESSA; intr. M. PEREIRA; bibl. P. CAPITANUCCI e S. MUZZI, Medioevo 14 (Roma 2007), 181 pp.
J. E. RUBIO, «Thought: the Art, in: Raimundus Lullus. An Introduction to his Life, Works and Thought», Corpus Christianorum. Continuatio Mediaeualis 214 (Turnhout 2008), pp. 243-310.
F. A. YATES, «The Art of Ramon Lull. An approach to it through Lull's theory of the elements», Journal of the Warburg and Courtauld Institutes 17 (Londra, 1954), pp. 115-173. 


Manuscripts

Barcelona, Biblioteca de Catalunya, ms. 2261 (XIV). Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Ottob. Lat. 1278 (XV.4q).Dublino, Archive, University College B95 (XIII). Karlsruhe, Badische Landesbibliothek, St. Peter perg. 92 (XIV).Milano, Biblioteca Ambrosiana, N 260 Sup. (XVI.3q).München, Bayerische Staatsbibliothek, Clm 10593 (XVII).München, Bayerische Staatsbibliothek, Clm 10511 (XIV/V).Oxford, Corpus Christi College, 247 (XV).St. Gallen, Kantonsbibliothek, Vad. Slg., Ms. 393 (XV) Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, Lat. VI, 200 [=2757] (XIII).


Texts

THE LIBER CHAOS AND RAMON LLULL'S DOCTRINE FROM CREATION TO THE GENERATION OF MATERIAL SUBSTANCE IN THE SUBLUNAR WORLD


Poster

Zoom-seminar: La figura elementalis di Raimondo Lullo. Evoluzione grafica e funzionalità gnoseologica.

© 2021 From Data to Wisdom. Página actualizada a 21-09-2020
Desenvolvido por